“La fame esprime un bisogno: quello di essere saziati.

La cucina, invece, eccede la sazietà, va oltre il necessario, 

ambisce a soddisfare il piacere.”

Claudio Ara

La nostra storia e lo staff

Chi Siamo

Claudio Ara

Le nostre immagini

“La fame esprime un bisogno: quello di essere saziati.

La cucina, invece, eccede la sazietà, va oltre il necessario, 

ambisce a soddisfare il piacere.”

Gallery

“La fame esprime un bisogno: quello di essere saziati.

La cucina, invece, eccede la sazietà, va oltre il necessario, 

ambisce a soddisfare il piacere.”

Claudio Ara

richiedi maggiori informazioni

Contatti

Ristorante a Cagliari

Cucina creativa e tradizionale

Osteria del Doge è il ristorante a Cagliari di Claudio Ara dove è possibile gustare piatti della tradizione sarda sia rivisitati in chiave moderna che riprodotti seguendo attentamente le ricette originali. Nel ristorante di Cagliari si propongono piatti a base di: tradizione, improvvisazione, sperimentazione e ricerca approfondita di materie prima di qualità.
Questa è la concezione che sta alla base dell’Osteria del Doge: ricerca continua di ingredienti e studio approfondito delle ricette e dei sapori della tradizione.
Ed è tutto questo che rende Claudio Ara uno “chef d’essai”, capace di soddisfare anche i palati più raffinati grazie a fantasia, mestiere e materie prime selezionate con grande cura.

Cucina sarda

Claudio Ara, Su tzilleri e su doge

Specialità sarde

Claudio Ara nel suo ristorante a Cagliari presenta una lista di piatti tipici della tradizione gastronomica Sarda.


Il mare arriva in tavola con un tripudio di sapori che stagionalmente donano ai clienti deliziose esperienze gastronomiche. La genuinità delle materie prime e la fantasia dello chef sono in grado di stuzzicare il senso del gusto facendo scoprire sapori e profumi della tradizione di due grandi regioni, così distanti eppure così vicine.

Specialità Sarde

I piatti
e le ricette

Ingredienti stagionali sardi

Osteria del Doge

Osteria del Doge a Cagliari stupisce per le sue ricette che esaltano le materie prime, facendone sprigionare tutto il sapore.

Gli ingredienti vengono scelti con grande accuratezza come, per esempio, il carciofo che viene raccolto a mano, cernito e calibrato prima di essere servito, sia cotto che crudo, sulla tavola del ristorante di Claudio Ara. 

Oltre alle materie prime, anche tutti gli altri prodotti, come il pane, i formaggi e i salumi, vengono selezionati accuratamente tra piccoli produttori della Sardegna.

Il pane è Kentos, creato nella terra dei centenari, ossia ad Orroli dove c’è, appunto, la più alta percentuale di centenari in Italia. Kentos viene creato da farina biologica del grano denominato “Senatore Cappelli”, che ha la caratteristica punta delle ariste nera. Il grano viene poi macinato con una mola di pietra e impastato lievito madre tenuto vivo da diverse centinaia di anni.

Le tradizioni

Seadas e altre delizie tradizionali

Uno dei prodotti sardi più conosciuti al mondo sono le seadas, un dessert non troppo dolce a base di pasta, pecorino fresco, strutto, miele e zucchero.
La sua origine è legata al mondo della pastorizia, infatti il cuore di questo dolce è costituito da formaggio, e la sua ricetta sembra derivi da due zone dell’isola: la Barbagia, situata nel centro della Sardegna, e il territorio del Logudoro, nella Sardegna nord-occidentale. Non bisogna, poi, dimenticare la grande tradizione sarda legata al pane, che si è trasformato da cibo quotidiano a parte integrante di pasti importanti come quello di Pasqua e di banchetti per matrimoni, battesimi e funerali. Il pane delle feste viene ricamato e arricchito di ornamenti e dettagli per poi essere servito in forme e gusti diversi, a seconda del grano usato, della regione e della festa a cui si partecipava.

Tradizioni